); ga('send', 'pageview');

CIMICIFUGA RACEMOSA

CIMICIFUGA RACEMOSA

Nome:

Cimicifuga rancemosa
Fitocomplesso
Famiglia:
Ranuncolacee
Materia prima:
Rizoma
 
Organotropismo:
– Sistema endocrino
– Sistema neurovegetativo
Principi attivi:
– Glucosidi triterpenici
– Formononetina
– Acido isoferulico
– acido salicilico
– Tannini
– resine
– acidi grassi
– Amidi e saccarosio
Proprietà:
L’estratto ottenuto dal rizoma della pianta si è dimostrato efficace nel trattamento dei disturbi somatici, neurovegetativi e psichici della menopausa
Tossicologia:
Ne va evitata la somministrazione in gravidanza e in allattamento.
In donne con precedenti di carcinoma mammario o di altre neoplasie estrogeno-dipendenti, è sicuro.
Indicazioni:
– Disturbi della menopausa
– vampate di calore, sudorazione profusa, eretismo cardiaco
– Alterazioni dell’umore, irritabilità e depressione, facile affaticamento
– Disturbi del sonno in menopausa
– Dismenorrea
Posologia:
Per os: 1 compressa al mattino e 1 alla sera per 12 settimane.
Come terapia di mantenimento, 1 compressa alla sera.
Nel trattamento delle vampate di calore e delle palpitazioni si può associare a valeriana e salvia:
Cimicifuga racemosa T.M.
Valeriana T.M. ana parti
Salvia T.M.
30 gocce, da 1 a 3 volte al giorno, per cicli di 2-3 mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *